un mozzichetto di verde

Oggi sul blog verde abbiamo il contributo di Silvia, due delle quattro mani di Genitori Crescono, le altre due sono di Serena. Silvia fa un lavoro lontanissimo dal mondo verde e il posto  dove vive è il paradigma della città, l’Urbe, Roma.
Ma il verde tutto può, perfino sui balconi degli avvocati!
Dall’estate scorsa mi è presa una piccola passione.
 Una di quelle attività che ti fanno ritagliare un angoletto nella giornata, magari anche solo di pochi minuti, per tirare il fiato e allontanare qualche ingarbugliamento mentale.
L’orto sul balcone.
L’estate è stata prodiga di frutti: i cetrioli sono spuntati belli grassocci, regalandomi una gran soddisfazione. Le insalate sono cresciute verdi e croccanti, nonostante all’acquisto avessi creduti di comprare lattuga da taglio e invece avevo acquistato piantine che sarebbero diventati piedi di lattuga romana belli grossi.
Che bello uscire la sera a innaffiare con quel poco fresco del luglio romano!
A settembre ho provato con gli ortaggi invernali, questa volta partendo dai semi, non dalle piantine.
Il solito coro di familiari scettici: “Ma figurati se nascono nei vasi!!”. E invece ecco quel momenti magico in cui i fitti fili d’erba, che all’inizio sembrano tutti uguali, spuntati da ogni seme e cominciano ad assumere la loro personalità. Le foglioline, ancora piccolissime, si stanno trasformando in foglie di ortaggio: spighette per i finocchi, foglioline tonde per gli spinaci.
Giusto un mozzichetto di verde (Inopportuna traduzione letterale! Me la perdonerà la padrona di casa?)
perdonatissima!
Questo giovane blog comincia a muovere passi un pochino più saldi, sono contenta che sia visitato con benevolenza e affetto, ne ha tantoooo bisogno,

arrivano anche i contributi verdi e spero ne arriveranno molti altri, non scoraggiatevi per l’arrivo dell’autunno, il verde vi scoverà!

Commenti

  1. dice

    Ecco, l’orto non l’ho mai fatto nemmeno quando avevo la terra vera. Farlo in vaso mi ha sempre dato la sensazione di tiranneggiare un po’ la natura. Stupidaggini, lo so. E il mio rosmarino e la mia salvia stanno sul balcone, sempre più convinti di essere al loro posto….

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>