il pomo della discordia

 

Il contributo di Silvia, mogliedaunavita, con la quale sono sicura prima o poi ci sarà amicizia anche analogica. La foto è solo di qualche settimana fa quando sembrava che la neve non sarebbe mai andata via

l’ho vista nascere la ciclabile, dopo insistenti e ripetute richieste, 
eccola affiancare la statale, traffico costante, velocità imperante.

una ciclabile con gran premio della collina, dicono i comici 
battutisti, che alla scuola di agraria (colle persolino) tocca il suo 
apice nel bosco dei melograni.

verdi e fitti di vegetazione in estate, riparo perfetto per pipì al 
volo, verdi di un verde maturo e carichi di frutti chiccosi in 
autunno, regalo di natura per chi a piedi o in bicicletta si trovava a 
passare dal tratto di pista. carichi di neve in questo febbraio 
generoso di bianca precipitazione.
ancora spogli in questa primavera esplosa.

oggi, in bicilcetta pedalando ho avvertito un suono di trattore, 
cingoli e lame. il boschetto di melograni è a terra. la collina dei 
frutti che regalava scorci di meraviglia
a ogni stagione non c’è più, caricata su un camion e bruciata altrove.

la scuola di agricoltura di persolino ha un progetto verde diverso? o 
semplicemente siamo così al verde che non abbiamo pietà di una collina 
senza produzioni da mettere a frutto?

silvia un pochino meno verde fuori oggi. un pochino verde di rabbia 
dentro

grazie Silvia.

Commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>